Antifurto o porta blindata? Scegli Sen.t.in.el!

Abbiamo visto, in uno degli articoli precedenti, quanto sia importante proteggere la propria abitazione dai molteplici furti che stanno dilagando nell’ultimo periodo. Ma è meglio un buon impianto d’allarme o una porta blindata? Vediamo innanzitutto le tre regole fondamentali nel campo della sicurezza:
– nessun luogo è inviolabile al 100%, ma dobbiamo fare in modo di rendere quanto più difficile il furto al fine di scongiurarlo;
– non esiste un prodotto in grado di fornire una sicurezza completa;
– è sempre bene affidarsi ad aziende con una comprovata esperienza nel settore della sicurezza.

Qual’è la differenza tra una un antifurto e una porta blindata?
Il sistema di allarme rileva l’intrusione di qualcuno nella nostra proprietà: si consigliano sempre dei sensori su porte e finestre e altri che sorvegliano le zone interne. La porta blindata è un sistema che va ad impedire fisicamente la possibilità di entrare dentro l’abitazione attraverso l’ingresso principale. L’ideale quindi sarebbe combinare questi due prodotti in modo di avere una protezione quasi totale del luogo: l’intrusione dei cosiddetti “topi d’appartamento” può essere impedita da una buona porta blindata ma difficilmente da solo un impianto di allarme, dato che questo andrà a segnalare l’intruso una volta entrato. Al contrario, un buon antifurto è utile quando non si è in casa (evitando quindi spaventi ed eventuali ansie).

Domus Gallery lavora a stretto contatto con le migliori aziende del settore. Ecco perché siamo in grado di darvi un’alternativa in grado di soddisfare entrambi i bisogni di sicurezza: la nuova porta blindata allarmata ideata dal nostro partner Gardesa. La nuova porta Sen.t.in.el con allarme integrato senza fili, reagisce” ai tentativi di attacco come perforazione, urto violento, forzatura, emettendo un forte allarme acustico che mette subito in fuga il ladro, evitando l’ingresso in casa. Cosa ne pensate?

sentinel

La nuova Sen.t.in.el di Gardesa.

Hai trovato interessante l'articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *